Servizi di tutto arbitro bancario finanziario Login Blog Linkedin cessione del quinto abf interessi usura rischi bancomat commissioni mutui altro mail
cessione del quinto
  • • Contratto
  • • Piano di ammortamento
  • • Contabili di pagamento
  • • Estinzione anticipata
  • • Altra documentazione.
centrale rischi
Richiesta centrale
rischi Banca
d’Italia e/o CRIF
abf
Dopo la sottoscrizione del mandato d’incarico procederemo a redigere il reclamo stragiudiziale nei confronti della banca e a suo eventuale rifiuto aredigere ed inoltrare all’Arbitro Bancario Finanziario tutta la documentazione necessaria al ricorso per far valere il tuo diritto. Potrai anche procedere in proprio all’invio usando la nostra relazione tecnica.
Mutui e Leasing
Contratti originari, Atti modificativi, Quietanze e/o fatture, Piani di ammortamento, Adesione alla moratoria, Estinzione anticipata. Valutazione della diminuzione della garanzia. Adesione al piano famiglie, sospensione per acquisto prima casa, fondo di solidarietà, sospensione per sismi in Abruzzo ed Emilia Romagna
commissioni
Per conti correnti:
Estratti conto mensili, Riassunti scalari,
Riepiloghi competenze e spese,
Modifiche unilaterali delle
condizioni.
bancomat
Ricostruzione dei fatti e quantificazione danno derivante da: Perdita del pin,Frode informatiche online, Mancato ritiro contante da sportello bancomat, Clonazione carte di credito.
usura
Per conti correnti: Contratto di conto corrente, Apertura di credito, Modifiche unilaterali del contratto, Estratti conto mensili, Riassunti scalare, Riepiloghi competenze e spese
Per finanziamenti: Contratto di finanziamento, Piani di ammortamento, Quietanze di pagamento, Atti integrativi e/o modificativi.
interessi
Per conti correnti: Estratti conto mensili, Riassunti scalari, Riepiloghi competenze e spese, Modifiche unilaterali delle condizioni contrattuali.
Per finanziamenti: Contratti originari, Quietanze di pagamento, Piani di ammortamento, Atti integrativi, Adesione moratoria.
altro
Problematiche collegate ai depositi al risparmio e buoni fruttiferi postali, Smarrimento carnet assegni e suo utilizzo, Errori contabili in estratto conto, quali bonifici e pagamento cambiali, Problematiche legate ai contratti di credito al consumo con mancata indicazione del TAEG in contratto. La documentazione richiesta potrà variare in base alla casistica analizzata.
mail
Iscriviti GRATIS e potrai consultare il nostro straordinario archivio delle decisioni commentate dell’Arbitro Bancario Finanziario, richiederci un commento su una decisione a tua scelta, verificare lo stato delle tue pratiche e avere un canale privilegiato per comunicare con i nostri consulenti specializzati.
 

La funzione dell’ Arbitro Bancario Finanziario

L’ Arbitro Bancario Finanziario (ABF) è un sistema di risoluzione stragiudiziale delle controversie aperte con l’istituto di credito dopo presentazione del ricorso. L’ Arbitro Bancario Finanziario è stato istituito dalla Banca d’Italia. L’ABF si è contraddistinto per la rapidità, economicità ed effettività della tutela. Le decisioni dell’ Arbitro Bancario Finanziario non sono vincolanti, lasciando aperta la possibilità per le parti di agire in tribunale qualora non si restasse soddisfatti del risultato.
Se la tua Banca ha agito in modo scorretto, o hai dubbi sul suo operato, l'Arbitro bancario finanziario potrebbe essere la soluzione giusta per te!

Come funziona il ricorso all’ Arbitro Bancario Finanziario

Esistono tre Collegi decisori dell’ Arbitro Bancario Finanziario: Milano, Roma e Napoli. Il ricorso all’ABF può essere presentato dopo aver inviato reclamo scritto alla banca, la quale deve rispondere entro 30 giorni. Decorsi i 30 giorni in caso di risposta negativa della banca si avranno 12 mesi per la presentazione del ricorso all’Arbitro Bancario Finanziario. All’ Arbitro Bancario Finanziario può essere presentato ricorso per controversie il cui importo richiesto non superi i 100.000 € e i cui comportamenti contestati all’istituto non siano antecedenti al 1 gennaio 2009.
Gli esperti di TUTTOARBITROBANCARIOFINANZIARIO scriveranno per te il miglior ricorso per far valere i tuoi diritti!

 
 

 

Il costo del ricorso all’ Arbitro Bancario Finanziario

Per il ricorso all’ Arbitro Bancario Finanziario è richiesto il versamento di un contributo di 20 euro, che verrà rimborsato dall’istituto di credito alla vittoria.

Statistiche dell’ Arbitro Bancario Finanziario

Nel 2014 sono stai presentati all’ Arbitro Bancario Finanziario 11.237 casi di ricorso, il 43% in più del 2013. L’Arbitro Bancario Finanziario ha pronunciato 8.563 decisioni. Il 67% dei casi di ricorso all’ Arbitro Bancario Finanziario si sono risolti a favore del cliente.

 

I tempi per la decisione dell’ Arbitro Bancario Finanziario

L’ABF successivamente al ricorso ha 105 giorni per pronunciarsi, oltre 30 giorni utili a comunicare alle parti la decisione. Una volta presentato il ricorso all’ Arbitro Bancario Finanziario, l’istituto ha 45 giorni per presentare le proprie controdeduzioni. I successivi 60 giorni saranno destinati all’assunzione della decisione da parte dell’ABF. Grazie al ricorso all’ Arbitro Bancario Finanziario spesso le parti riescono a raggiungere un accordo prima della decisione dell’ABF.
Percorri senza ostacoli e insieme a noi la strada verso la decisione.
 

 

Cessione del quinto: n.1436/2014; n.7909/2014; n.6167/2014; n.2178/2014 A tal proposito l’Arbitro Bancario Finanziario si è espresso sia sull’obbligo di indicazione in contratto del TAEG e del TAN applicati al finanziamento ed in caso di mancanza di essi all’applicazione del tasso sostitutivo legale, sia in merito al rimborso del rateo relativo alle commissioni finanziarie ed assicurative recurring in caso di estinzione anticipata del contratto.

 

Bancomat: n.5961/2014; n.301/2015 – A tal proposito l’Arbitro Bancario Finanziario si è espresso in merito alla responsabilità della banca per utilizzo fraudolento del bancomat e della carta di debito a danno del cliente da parte di sconosciuti.

 

Conto Corrente: n.2718/2014; n.7709/2014 – A tal proposito l’Arbitro Bancario Finanziario si è espresso in merito alla corretta applicazione dello ius variandi ed alla nullità dell’adeguamento del tasso intra fido al tasso extra fido in conto corrente.

 

Mutuo: n.5858/2014; n.8187/2014; n.1340/2014 – A tal proposito l’Arbitro Bancario Finanziario si è espresso sulla corretta determinazione degli interessi di sospensione condannando la banca a restituire i maggiori interessi pagati nei mutui stipulati su iniziativa ABI “Piano Famiglie”, disposizioni del D.L. 39/2009 per il sisma in Abruzzo ed Emilia Romagna, acquisto prima casa e Fondo di Solidarietà previsti dall’art.2, commi 475 e ss. Della Legge n.24/2007, n.244 e modificazioni.

 

Centrale Rischi: n.95/2010 – A tal proposito l’Arbitro Bancario Finanziario si è espresso in merito alla mancata corretta comunicazione della segnalazione in Centrale Rischi CRIF SpA da parte della Banca al Cliente.

 

Aperture di credito: n.1016/2010; n.2642/2012 - A tal proposito l'Arbitro Bancario Finanziario si è espresso in merito alla corretta applicazione della commissione su affidamento nel pieno rispetto dell'art. 118 del TUB, quale sostituta della commissione oltre disponibilità fondi e sua relativa nullità con ripetizione dell'indebito a favore del correntista.
 
 

 

 

Le Decisioni dell'ABF commentate si trovano nell'archivio dell'area riservata.

 

Registrati subito per consultarle.

 

Chiedici un commento personalizzato su una decisione scelta da te!

 

 

 

 

Prendi un break time dal lavoro con i giochi a disposizione nell'area riservata e divertiti registrando sempre nuovi record!

 

Puoi scegliere tra ben quattro divertenti games online, disponibili per te 24 ore su 24.

 

 

 
 

 
At least 7 characters please!